Esistono tanti modi di essere intelligenti, di imparare, di comunicare. Nella didattica scolastica, come nella formazione degli adulti e nell’organizzazione dei nostri grandi-piccoli eventi proviamo a dare spazio all’asino che c’è in ognuno di noi: quello gentile, tenace, determinato e lento, che non si fa travolgere dalla velocità e dalla nevrosi competitiva e che, nonostante tutto, sa dare il meglio di sé.

Lascia un commento